Sebastiano Caridi Modena Food Lab

Vincitore della seconda edizione del Talent Show delle reti RAI “Il Più Grande Pasticcere”. Nasce a Reggio Calabria il 16 maggio 1988, eredita l’arte dal padre, il noto Maestro Pasticcere Paolo Caridi, e fin da piccolo inizia a lavorare nel laboratorio di famiglia.

Si è infatti innamorato della pasticceria grazie a suo padre che gli ha fatto conoscere il meraviglioso mestiere del Pasticcere, da lui sempre svolto con umiltà, amore e passione, ma anche sacrifici. All’inizio non è mai facile, Sebastiano fatto la gavetta, anche con compiti umili che lo hanno portato ad amare il lavoro che ha scelto.

Diplomato nel 2007 all’istituto alberghiero IPSSAR di Villa San Giovanni.

Subito dopo la maturità ha cercato di “trovare la sua strada” lasciando l’amata Reggio Calabria per andare a studiare nella più rinomata Accademia d’Italia della Pasticceria: Cast Alimenti di Brescia, lavorando con maestri di calibro mondiale come i giudici del programma RAI Luigi Biasetto, Roberto Rinaldini, Leonardo Di Carlo, Iginio Massari il padre della pasticceria italiana e non solo.

Allontanandosi dalla sua famiglia e dagli amici per inseguire il suo sogno, Seba inizia dalla Calabria a intraprendere il percorso dei concorsi organizzati dall’APAR, fino a spingersi nei concorsi a livello italiano e internazionale, ottenendo sempre ottimi risultati:

  • 2005 3°classificato alla “Quarta Rassegna del Dolce Reggino”
  • 2006 2° classificato alla “Quinta Rassegna del Dolce Reggino”
  • 2007 1° classificato alla “Sesta Rassegna de Dolce Reggino”
  • 2007 2° classificato al Concorso Internazionale “Bartolomeo Scappi”
  • 2007 3° classificato al reality/concorso “Eurochocolate” a Perugia
  • 2010 finalista al Concorso Icam di Rimini

La carriera del Pasticcere a tutto tondo continua anche attraverso la collaborazione della stesura del libro “L’evoluzione del Cioccolato” del Maestro Internazionale Eliseo Tonti, realizzando tre ricette sue.

Tra il 2011 e il 2012 diventa dimostratore Decosil al fianco del Maestro Stefano Laghi e, sempre al fianco del Maestro, collabora al Simposio dell’Accademia Maestri Pasticceri.

Nel 2012 collabora ancora con il maestro Stefano Laghi alla concretizzazione del libro “Nuovi Classici Cakes” realizzando una sua personale ricetta.

Lavora per 4 anni al fianco di Stefano Laghi come capo produzione, specializzandosi nell’arte del cioccolato, sua grande passione.

Da concorrente, si trasforma in coach, nel 2015 allena, per il Campionato Italiano Juniores, un apprendista facente parte della sua brigata in pasticceria, e portando a casa il primo premio sul “Dessert al piatto” migliore d’Italia e terzo posto nella classifica generale.

Dal 2015 diventa docente di Pasticceria presso la scuola di cucina Teomar Cooking Centre dove pianifica e gestisce in autonomia i corsi, dalle basi (ABC della Pasticceria) ai più tecnici (Il cioccolato). I posti ai suoi corsi sono sempre esauriti mesi prima e i partecipanti sono in totale adorazione durante le sue lezioni, non solo tecniche da vero professionista, ma al contempo simpatico e umile, sempre ben disposto.

Faenza è la città nella quale Sebastiano vive con la moglie Claudia e il figlio Leone appena nato. Attualmente, ricopre la carica di Direttore della produzione dei dolci in una storica pasticceria Faentina.

Sebastiano Caridi: testardo, volitivo, all’apparenza burbero ma di animo umile, il suo motto è: “L’originalità consiste nel tornare alle origini”.

Vince il programma “il Più Grande Pasticcere” con la torta RIVELAZIONE: il suo marchio di fabbrica che rispecchia il percorso di Seba all’interno del programma televisivo, infatti si è… “rivelato”! In questo dolce Caridi si è rifatto alla sua Terra, infatti “Rivelazione” tra i suoi ingredienti ha mandorle, arance e pistacchio.

Si ritiene un carattere chiuso, ma la bontà d’animo e l’umiltà, la simpatia e la disponibilità si sono poi palesate le vere caratteristiche della sua personalità.

Adesso si susseguono e rincorrono tanti progetti e tanti sogni da realizzare, uno di questi, è aprire una pasticceria dove coronare i propri sogni.

Di lui si dice: “Un grande Chef, un giovane esempio per chi crede ancora nei sogni e nelle proprie passioni. Un maestro della qualità dalle mani fatate”.